Dott.ssa FABBRI GIORGIA

PSICOLOGO PSICOTERAPEUTA
MEDIATRICE FAMILIARE

 

Dott.ssa Fabbri Giorgia, Psicologa - Psicoterapeuta, specializzata in Terapia Breve Strategica, riceve per appuntamento negli studi di:

  - Cento (Ferrara), via Guercino 74
  - Ferrara, via Cortevecchia 67

Centri affiliati al Centro di Terapia Strategica di Arezzo, diretto dal prof. Giorgio Nardone

La Terapia Breve Strategica tratta efficacemente disturbi d'ansia, attacchi di panico, fobie, ossessioni-compulsioni, disturbi alimentari, depressione,

problemi dell'infanzia e dell'adolescenza, difficoltà sessuali e di coppia.

"Mentre perseguiamo l'irraggiungibile, rendiamo impossibile l'attuabile."
R. Ardrey

CENNI STORICI SULLA TERAPIA STRATEGICA

Terapia Strategica e Psicoterapia

L'approccio strategico ai problemi personali e interpersonali è nato e si è sviluppato all'interno del contesto della psicoterapia.
Trae le sue origini dalla teoria della comunicazione di Gregory Bateson; dagli sviluppi costruttivisti dell'epistemologia cibernetica, maturati da Heinz von Foerster ed Ernst von Glasersfeld; dagli studi di Milton Erickson sulla suggestione ipnotica. Si deve poi a Paul Watzlawick e ai ricercatori del Mental Research Institute di Palo Alto, l'opera di approfondimento e sistematizzazione dei principi teorico-applicativi della comunicazione nei suoi aspetti pragmatici e terapeutici.
Un ulteriore contributo innovativo è stato portato da Giorgio Nardone, che dagli anni '80 si occupa della messa a punto di specifici protocolli di intervento per specifici problemi clinici (attacchi di panico, fobie, ossessioni - compulsioni, disordini alimentari, depressione, disturbi sessuali) mediante una rigorosa procedura di ricerca empirico-sperimentale nota come "ricerca-intervento".
Questo modello evoluto di terapia è stato esposto dettagliatamente dallo stesso Giorgio Nardone e dai suoi collaboratori in numerose opere, tradotte nelle principali lingue europee. 
 

  328 6965402

  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Facebook